Social E-commerce

Young smiling couple making shopping online with credit card at home

Social E-Commerce, la nuova era del commercio elettronico.

Per anni, recensioni e i punteggi sono state gli unici strumenti per condividere e recensire l’esperienza d’acquisto online di prodotti e servizi.

L’E-Commerce è certamente conveniente, ma non c’è niente di meglio di una giornata d’ acquisti in compagnia dei propri amici. Per dare quindi un ulteriore impulso alla crescita delle vendite on-line, il  Social-E-Commerce è quanto di meglio si possa trovare sul web per ricreare l’esperienza di acquisto di gruppo.

Piattaforme come Facebook, Google Plus, Pinterest etc.  possono essere infatti potenti fattori di acquisto. Gli ordini medi effettuati da utenti provenienti da questi Social si possono collocare facilmente tra i 40 € e gli 80 € a testa, secondo un recente studio condotto dalla società di ricerca americana Monetate .

I principali E-Commerce hanno preso atto di quanto i social possano spingere le vendite e già nel 2013 eBay e Amazon sono stati tra i primi a integrare i propri strumenti Social con l’ E-Commerce direttamente nei loro siti web. Poco dopo, altri grandi nomi hanno seguito questa tecnica, come QVC, Sears, Nike e Sephora.

Con la piattaforma Storeden, nostro partner, è ora possibile anche per le PMI integrare le funzioni social in un sito E-Commerce. Lanciata nel 2013, questa piattaforma attiva impegno sociale tra gli acquirenti direttamente sui siti dei rivenditori, così gli utenti possono connettersi con gli amici, la condivisione di foto e consigli di negozi, le chat e la visualizzazione di prodotti di tendenza il tutto in tempo reale, direttamente sul sito web del rivenditore .

Inoltre ad esempio un utente social di una PMI, può acquistare direttamente nella Fan Page dell’azienda, visualizzando tutti i prodotti del catalogo senza spostarsi tassativamente nel sito di commercio elettronico aziendale. Questo meccanismo permette all’azienda di massimizzare l’utilizzo dei propri social network, che sviluppano un vero e proprio fatturato e quindi poter sviluppare al loro interno delle vere campagne pubblicitarie con le quali far crescere i propri fan in maniera targhettizzata.